• calendario interventi

    marzo 2015
    L M M G V S D
    « feb    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  
  • Stock Photography
  • SEGUIMI SU FACEBOOK

  • Benvenuti nel mio blog!

    Ciao e benvenuto nel mio blog! I commenti sono bene accetti, ma ricorda che i commenti denigratori o con insulti nei miei confronti, con errori grammaticali, riportanti "chiacchiere da bar" o faziosi, saranno cancellati. Questo è un blog che contiene diversi tipi di informazioni e di critiche legittime, non pretendo che tutti siano d'accordo con quanto scrivo, ma posso pretendere il rispetto di quanto sopra riportato. G.E.

Isola dei famosi: Rocco Siffredi riaccende il dibattito su sesso e porno.

Rocco Siffredi - isola dei famosi

Rocco Siffredi - isola dei famosi

Quando si parla di alcuni personaggi, come Rocco Siffredi, è difficile che le loro comparsate non scatenino dibattiti in ogni dove. Questi stanno accadendo, anche in questo momento su facebook, ma non nella pagina dell’isola dei famosi, bensì in un post di un’altra pagina, che potrete leggere qui.

La notizia inserita, come potete vedere nel link, altro non è che una breve biografia di Rocco Siffredi, il famoso pornodivo in questi giorni nel cast del reality “l’isola dei famosi”.

Fino a lì, quindi, nulla da dire…ma le cose cambiano leggendo i commenti.

Gli utenti che hanno commentato (e che continuano a commentare), infatti, hanno dato sfogo al loro pensiero e, in qualche caso, anche in maniera lapidaria.

“è un lavoro del C***O”

“lavoro o no, è sempre tradimento”

“il vero lavoro è andare a zappare tutti i giorni”

“io l’amore lo faccio con la mia donna! non con le troie a pagamento”

“ma quale lavoro ,non so la moglie come fà …..qst uomo mi fa schifo…..”


Questi alcuni commenti che sono stati sinora pubblicati che possono essere visibili (fino alla cancellazione da parte dei diretti interessati ma il senso di tutti i commenti è comunque quello citato). C’è chi parla di moralità, di fedeltà, di monogamia, di classificazione del lavoro e via argomentando.


Ma come stanno le cose, realmente, in Italia?

L’Italia, ahimè, non è questo paese di santi come vorrebbero dimostrare questi commenti. Come si sa, io sono ovunque, sono il più grande pettegolo-indagatore-rompic…di questo mondo e ho iniziato a fare un giro in alcuni siti per vedere come stanno le cose.

Facendo un viaggetto sul sito di incontri gay, gayromeo, digitando la parola “sposato” nel suo motore di ricerca, il sito segnala più di 600 profili che contengono questa parola. Naturalmente il sito ne mostra solo una piccola parte, ma comunque è un dato che, a mio dire, fa riflettere. Allego un paio di screen tanto per far notare che non mi invento le cose.

in aumento le scappatelle gay

in aumento le scappatelle gay

Gli uomini sposati su gayromeo.

Gli uomini sposati su gayromeo.

La mia ricerca della verità non si è sicuramente fermata lì. Dopo aver compreso che il numero degli sposati “etero sulla carta, bisex/gay di fatto” è assai elevato ed è un sottosuolo dei siti di incontri gay, in barba alla mancanza di fedeltà che viene rinfacciata a Rocco Siffredi, ho fatto un salto su cam4, sito internet sul quale è possibile trasmettere, anche facendosi pagare, le proprie performance sessuali. Ebbene, su cam4 la moralità italiana non ha impedito a più di 10.000 utenti di iscriversi per guardare webcam hard o farsi guardare nella propria webcam, chiedendo anche soldini!

Anche in questo caso, inserisco uno screen, per spingere ulteriormente la riflessione.

Più di 10.000 italiani sono iscritti a cam4

Più di 10.000 italiani sono iscritti a cam4

La mia ricerca è poi proseguita su google. Volevo capire quanti uomini andassero con le prostitute. Ebbene, secondo lo screen che allego 7 uomini su 10 vanno a prostitute due volte a settimana!

Eh ma che sporcaccioni questi uomini! Già, ma sono in ottima compagnia, poiché secondo il sito iljournal e il suo articolo che potrete leggere qui 2 donne su 10 frequentano escort e il 40% delle intervistate dichiara di averci pensato.

Gli italiani e il loro rapporto con la prostituzione

Gli italiani e il loro rapporto con la prostituzione

E poi, un ultimo sguardo al sito de “il sole 24 ore”, giornale che di soldi se ne intende. Un articolo sul sito afferma che il mercato del porno, nel 2004, fatturava circa un miliardo di euro. Ora, la domanda è: ma se non c’è mercato, se in Italia abbiamo questi alti valori morali, da dov’è stato tirato fuori questo miliardo? Per altre informazioni, potete leggere l’articolo cliccando qui.

Cosa si evince da questa ricerca?

Rocco Siffredi fa tanto schifo? Forse è vero: Siffredi farà schifo…ma è in ottima compagnia, visti i dati ed i suoi compagni sono sia uomini che donne!

Rocco non è fedele alla moglie? Forse, però, i dati raccolti dicono che sono tantissimi altri nella sua condizione, solo che lui lo fa alla luce del sole, non di notte in una macchina con una prostituta o con un ragazzo/uomo incontrato su gayromeo oppure in internet su cam4.

Non fa un lavoro dignitoso? Probabile, ma è una dignità che a molti piace, lo dicono i dati di vendita del porno e i vari siti.

I commenti, inoltre, aprono uno sguardo sul rapporto tra mentalità italiana e il lavoro. Si legge, come già scritto, che l’attore hard non è un vero lavoro e che i veri lavori sono il muratore, l’agricoltore, il minatore e via dicendo.

Vorrei dire la mia: a parte che se c’è domanda e offerta, qualsiasi attività è un lavoro, però solo i lavori di fatica fisica sono veri lavori? Bene! Allora traduttori, artisti, avvocati, giudici, banchieri, ragionieri, contabili, segretarie, operatori di call center, medici, ricercatori e via dicendo, non facendo fatica fisica, non sono lavori veri! Allora quando queste persone che ritengono veri solo i lavori di fatica fisica avranno bisogno di ricorrere alle cure mediche o alla tutela legale o ad altri servizi, affermino subito che non pagheranno perché pensano che i lavori di fatica fisica siano gli unici veri lavori. Vediamo se il professionista dirà loro di andare a quel paese o darà loro ragione!

Ovviamente non è così, perché non tutti i lavori implicano fatica fisica ma, come ripeto, dove c’è domanda e offerta, c’è un lavoro. Può essere più o meno nobile, più o meno pulito, ma pur sempre di lavoro si tratta.

Da questa ricerca si evince, quindi, che l’Italia ha una moralità molto confusa dove si va a pu****e, si guardano siti porno, si va sui siti di incontri per tradire il/la partner, si fa uso di materiale pornografico e via dicendo, però chi lavora in questo ramo non è ritenuto un vero lavoratore, perché i lavori sono quelli in cui si fatica fisicamente. Poco importa il fatto che questa frase sia dispregiativa per tutti i lavori in cui non si fa sforzo fisico, quello che si comprende è una confusione non solo morale negli italiani, ma anche nelle evoluzioni lavorative.

G.E.

  • Share/Bookmark

#saintseiya soul of gold: ultime imperdibili novità.

Come promesso, tengo informati i miei lettori sulle novità riguardanti la nuova serie di Saint Seiya riguardante i cavalieri d’oro, il cui titolo è, per l’appunto, Saint Seiya Soul of Gold.

Le ultime notizie dal Giappone sono, come sempre, diffuse col contagocce e più telegrafiche di un post di twitter, ma c’è sempre qualcosa di interessante.

Per prima cosa, hanno rilasciato una loro dichiarazione i doppiatori dei gold saint Saga dei gemelli, Aldebaran del Toro e di Deathmask del cancro, anche questi parlando del loro entusiasmo per questa nuova miniserie. Insomma, niente di nuovo.

E’ stata poi prevista, solo in Giappone - sia chiaro - una manifestazione di un giorno, il 21 marzo 2015, nella quale sarà presentato il primo episodio della serie. Per l’evento è stata prevista al creazione di una APP per permettere di avere il posto a sedere gratuito e riservato per 300 fortunati in tutto il Giappone!

Il sito lascia presupporre che la manifestazione durerà circa 60 minuti, gli episodi, ma non si sa se, alla fine della messa in onda, ci saranno o meno delle interviste, quindi ancora adesso la durata degli episodi è impossibile conoscerla.

Si sa che le serie nipponiche hanno episodi di 25 minuti circa, ma si spera, visto che si tratta di una miniserie di 13 episodi, che durino un po’ di più. Sarebbe il minimo, vista l’importanza di Saint Seiya come serie animata.

Per il momento niente di più viene dichiarato, ma vista la manifestazione è probabile che, per quella data, altre informazioni o immagini vengano rilasciate.

Al prossimo aggiornamento,

G.E.

  • Share/Bookmark

La classifica dei cavalieri d’oro per potenza (parte 2)

Ieri ci eravamo lasciati con la prima parte della classifica dei cavalieri d’oro per potenza.

La prima parte della classifica ha visto elencati, dal più debole al più forte, Aphrodite, Aldebaran, Deathmask, Shura, Aioria e Milo, con differenti motivazioni.

I nomi rimanenti, naturalmente, già si arguiscono, ma in che ordine saranno stati disposti?

Ecco la risposta alla domanda, con la seconda parte della classifica.

6. Camus dell’Acquario.

Camus dell'acquario

Camus dell'acquario

Il ragazzo non scherza, grazie alla possibilità che possiede di utilizzare lo zero assoluto. Certo non è il massimo, se consideriamo che le armature d’oro congelano solo al superamento di questo limite, però Camus, per le sue abilità di combattimento dimostrate anche contro Shaka, si merita un sesto posto.

5. Mu dell’Ariete.

Mu dell'Ariete

Mu dell'Ariete

Mu parte piuttosto in sordina all’interno della serie, ma nei capitoli di Ade, egli dimostra d’avere ottime difese contro i colpi di quasi tutti gli altri cavalieri d’oro, per non parlare delle sue virtù d’attacco, che gli permettono di eliminare in un solo attacco due cavalieri d’oro…ok, si tratta di Aphrodite e Deathmask, ma sempre due cavalieri d’oro sono. Inoltre, il fatto che Sion l’abbia bloccato per impedirgli di fermare la corsa di Camus, Shura e Saga, fa pensare che la forza del cavaliere dell’ariete sia molto più elevato di quanto si pensi.

4. Aiolos del Sagittario.

Aiolos Sagitter

Aiolos Sagitter

Sicuramente uno dei più forti cavalieri d’oro, tanto da essere stato scelto da Sion come suo erede. Maestro del fratello Aiolia e dotato dell’armatura chiave della serie intera, grazie alla quale si compiono diversi miracoli della serie, come la distruzione del muro del pianto, è degno del quarto posto, sebbene non si sia vista tutta la sua potenza.

3. Dokho di Libra.

Doko della bilancia

Doko della bilancia

Il cavaliere della bilancia è senza dubbio uno dei più forti, essendo sopravvissuto alla guerra sacra del 1700. egli è, inoltre, allo stesso livello di Sion dell’ariete, il precedente grande sacerdote, quindi potrebbe essere battuto proprio da pochi altri cavalieri. Il terzo posto è suo di diritto.

2. Saga dei gemelli.

Saga gemini

Saga gemini

Cavaliere certamente tra i più forti, è secondo solo a Shaka, che riesce a metterlo in pericolo grazie alle sue tecniche, che si rivelano più incisive di quelle del cavaliere dei gemelli. Saga si merita, tuttavia, il secondo posto per la facilità con la quale potrebbe battere qualsiasi altro cavaliere d’oro.

1. Shaka della Vergine.

Shaka virgo, il cavaliere della vergine in Saint Seiya

Shaka virgo, il cavaliere della vergine in Saint Seiya

Sicuramente il cavaliere d’oro più forte, capace di resistere agli attacchi di tre cavalieri d’oro nonché alla forza distruttiva dell’Athena exclamation, che usa, praticamente, come scusa per giungere in Ade da vivo in virtù dell’ottavo senso che possiede sin da piccolo, Shaka risulta essere il cavaliere che non è mai stato battuto da nessuno se non per sua volontà. Il primo posto, quindi, seguendo la serie e le preferenze che si ritrovano nel web, è sicuramente suo.

Naturalmente, come già scritto, mi sono basato solo sulla serie classica e sulle preferenze di molti fan della serie, ma si sa che la questione è e rimane sempre aperta.

E secondo voi? Come fareste la vostra classifica?

Scrivetela in un commento a questo post!

G.E.

  • Share/Bookmark

La classifica dei cavalieri d’oro per potenza (parte 1)

Altra annosa questione in Saint Seiya è la forza dei cavalieri d’oro!

Tante persone hanno dato la loro personale versione sulla forza dei cavalieri d’oro, creando una loro classifica personale.

Con questo post (anzi, “questi”, perché saranno due, vista la lunghezza) vediamo di fare il punto della situazione, sistemando le varie idee e vedendo cosa ne esce.

La serie partiva con l’idea che i dodici cavalieri d’oro fossero pressoché uguali in potenza, ma nel tempo le differenze si sono manifestate ampiamente.

Chi è, quindi, il cavaliere d’oro più forte? E il più debole?

Partiamo, ovviamente, dal più debole, andando al più forte.

12. Aphrodite dei Pesci.

Aphrodite dei pesci

Aphrodite dei pesci

Non c’è nulla da dire, il cavaliere dei pesci è universalmente ritenuto il più debole, anche se la sua tecnica, posizionata come si vede nell’anime e nel manga, è molto strategica. Cavalieri stanchi dopo la scalata alle dodici case, trovarsi a fronteggiare un cavaliere in grado di avvelenare, possono avere una cattiva sorte. Inoltre non scordiamoci che Aphrodite è sconfitto da Mur senza troppa difficoltà.


11. Aldebaran del Toro.

Aldebaran del toro

Aldebaran del toro

Sicuramente forte, se guardiamo il capello, alla fine viene sempre sconfitto da cavalieri non particolarmente dotati. Tralasciando Mizar, lo stesso viene sconfitto da Sirya (sconfitto, poi, da Shun di Andromeda), Seiya alle prime armi col settimo senso e da Niobe che, ammettiamolo, non è certo uno degli specter più forti!.

10. Deathmask del Cancro.

Deathmask del Cancro

Deathmask del Cancro

Per quanto sia un personaggio dotato di un ottimo colpo segreto, questo può poco contro quasi tutti i cavalieri d’oro. Deathmask è stato, infatti, battuto anche da Mur, Sirio e Seiya lo prende a calci…quindi non si può certo dire che sia potente!

9. Shura del Capricorno.

Shura del Capricorno

Shura del Capricorno

Ok, Shura possiede la spada di Athena (che poi…chiamarla Excalibur…ma che c’entra?? Kurumadaaaaaa….e documentati meglio, dai!!!), l’ha duplicata e tutto quel che si vuole, ma la spada ha dimostrato d’essere decisamente inefficace persino contro un bronze saint come Sirio del dragone. Le difese di alcuni cavalieri, infatti, non potrebbero risentirne di questa potente arma, quindi il nono posto è adatto a questo cavaliere d’oro, messo al tappeto (o quasi) da Shaka.

8. Ioria del Leone.

Aioria del leone

Aioria del leone

Certo Aiolia è forte, è potente, è distruttivo, ma se dobbiamo guardare, come ho fatto, la serie classica (in episode G e in altri spin off, prequel ecc…ogni cavaliere è stato pompato “perché faceva figo fare così”), non ha tecniche così raffinate da potersi dire imbattibile. Vero è che, all’inizio della serie, quando combatte contro Shaka, essi si trovano allo stesso livello, ma quelli erano gli inizi, quando ancora i cavalieri d’oro non erano stati ben caratterizzati. La storia, nel suo proseguo, ha dimostrato che contro alcuni gold saints, Aiolia si troverebbe in enorme difficoltà.

7. Milo dello Scorpione.

Milo Scorpio

Milo Scorpio

Secondo tra i cavalieri dotato di un potere in grado di avvelenare l’avversario, Milo è sicuramente degno di un settimo posto. Unico neo, infatti, che lo pone a questo livello, è il fatto che per portare alla morte un avversario col suo colpo, deve colpire più e più volte: come potrebbe cavarsela contro altri cavalieri d’oro o altri guerrieri tra una cuspide scarlatta e l’altra?

Ecco qui la prima parte della classifica dei cavalieri d’oro per potenza.

A domani con la seconda parte.

G.E.

  • Share/Bookmark

Saint Seiya Soul of gold - nuovo aggiornamento.

Novità per la serie Soul of Gold che tra qualche settimana approderà sugli teleschermi nipponici.

I giapponesi sono sempre molto laconici nel rivelare i dettagli della serie, ma qualcosina si scopre.
Ad esempio, nell’articolo si parla di “prima serie”, il che fa pensare che questi tredici episodi annunciati siano solo un inizio e, se questa andrà bene, ce ne saranno altri.

Parlano, poi, i doppiatori di Ioria, Aiolos e Mu sulla serie e i loro personaggi.
Oh Jesus…”parlare” è un parolone: sto dicendo più io dei doppiatori di Soul of Gold, ma questi son dettagli.
Ad ogni modo si capisce che il personaggio di Ioria crescerà nella serie, che Aiolos sarà presente ma non in quali modalità (il doppiatore è molto stringato) e che Mu subirà un approfondimento nel carattere, essendo, parole del doppiatore, “il più alieno tra i cavalieri d’oro”.

Queste le ultime novità: realmente striminzite, ma qualche cosa è stato rivelato sulla serie Soul of Gold e l’attesa cresce!

Al prossimo aggiornamento.

G.E.

  • Share/Bookmark

Hayao Miyazaki critica Charlie Hedbo: ha commesso un errore!

A distanza di un mese dalla strage presso la sete parigina di Charlie Hebdo, pare che Hayao Miyazaki, il noto regista giapponese, abbia criticato le immagini create dal giornale satirico francese, affermando che

“Dal mio punto di vista è un errore prendersi gioco delle credenze delle varie culture. Sarebbe una buona idea smettere di fare cose del genere”

e aggiungendo che

“Per prima cosa, le caricature dovrebbero avere come vittime soprattutto i politici delle nostre stesse nazioni. Sembrerebbe sospetto prendersela con quelli delle altre nazioni”.

Ora, questo non vuol dire, come qualche personaggio polemico che vive nel web potrebbe dire, essere contro la satira di Charlie Hebdo o altre testate…tutt’altro!

Questo vuol dire anche fare una satira intelligente, senza andare a mettere il c**o nelle pedate.

Il messaggio di Miyazaki è semplice, e vale sia per Charlie Hebdo che per altri: fare satira rispettando la fede e le idee altrui e pensare prima alle “mutande sporche” del proprio paese e su questo, oggettivamente, non si può dargli certamente torto!

G.E.

  • Share/Bookmark